Il Centro Ricerche Archeologiche e Scavi di Torino per il Medio Oriente e l'Asia è stato fondato nel 1963. Sostengono oggi il Centro in qualità di soci la Regione Piemonte, la Provincia di Torino, la Città di Torino, l'Università degli Studi di Torino e la Fondazione CRT. Singoli progetti e attività sono finanziate da: Ministero degli Affari Esteri (DGPCC, DGMM Task Force Iraq), Ministero per i Beni e le Attività Culturali (Dipartimento per la Ricerca, l’Innovazione e l’Organizzazione, Dipartimento per i Beni Archivistici e Librari), Compagnia di San Paolo, Fondazione BNC.

 

Da ormai quarant’anni il Centro lega il proprio nome e quello di Torino nella ricerca storico-archeologica, soprattutto in Paesi dell’area del Mediterraneo, compresa l’Italia, e del Vicino e Medio Oriente. All’estero assolve, per delega del Ministero degli Affari Esteri, i compiti della parte italiana in accordi di cooperazione in progetti culturali con alcuni Paesi.