L'Accademia della Crusca è la più prestigiosa istituzione linguistica d'Italia, che raccoglie studiosi ed esperti di linguistica e filologia della lingua italiana.

Costituitasi ufficialmente a Firenze nel 1585, è la più antica accademia linguistica del mondo. Nel 1612 pubblicò la prima edizione del Vocabolario della lingua italiana, che servì da esempio lessicografico anche per le altre lingue europee.

 

L'Accademia attualmente persegue le seguenti finalità principali:

Sostenere, attraverso i suoi Centri specializzati e in rapporto di collaborazione e integrazione con le Università, l'attività scientifica e la formazione di nuovi ricercatori nel campo della linguistica e della filologia italiana.

Acquisire e diffondere, nella società italiana e in particolare nella scuola, la conoscenza storica della nostra lingua e la coscienza critica della sua evoluzione attuale, nel quadro degli scambi interlinguistici del mondo contemporaneo.

Collaborare con le principali istituzioni affini di Paesi esteri e con le istituzioni governative italiane e dell'Unione Europea per la politica a favore del plurilinguismo del nostro continente.

 

Il simbolo dell’Accademia è il "frullone" che serviva per separare la farina dalla crusca, e il suo motto utilizza il verso del Petrarca "Il più bel fior ne coglie".